Giamaica

  • Presentazione
  • Quando andare
  • Consigli di viaggio
  • Strutture
  • Info & documenti
Il Reggae è solo l’inizio …

La Giamaica è la terza isola caraibica per dimensioni e sicuramente una delle destinazioni simbolo di quest’area.

Le coste giamaicane sono splendide sia sopra sia sotto il livello del mare, soprattutto lungo il litorale settentrionale, dove si trova la maggior parte delle località turistiche e dove le acque incredibilmente trasparenti creano condizioni ideali per le immersioni subacquee.

Si va dalle scogliere coralline alle caverne, alle pareti a strapiombo a poche centinaia di metri dalla riva. Le tartarughe marine amano deporre le uova nelle spiagge della Giamaica.

Chi ama le escursioni a piedi potrà trascorrere intere giornate ad esplorare il Paese percorrendo i sentieri che attraversano le piantagioni e si spingono nell’entroterra degli altipiani per arrivare alle suggestive Blue Mountains che raggiungono i 2.220 metri di altitudine.

Anche le escursioni a cavallo sono un ottimo modo per esplorare la Giamaica e molte località turistiche hanno delle scuderie. La Giamaica è ricca di giardini botanici, ma è anche il paradiso degli speleologi, essendo punteggiata da grotte e caverne calcaree.

L’isola vanta 10 campi da golf di livello internazionale, alcuni dei quali sono meta stabile dei circuiti PGA e LPGA.

Montego Bay è una fiorente città portuale e una delle principali località turistiche. Residenze storiche, eleganti resorts, lunghe spiagge bianche e campi da golf.

E’ un paradiso per gli appassionati di sport acquatici: vela, immersioni, moto d’acqua, parapendio, pesca sportiva ed escursioni su imbarcazioni con fondo di vetro. Per gli amanti dello shopping la zona turistica soprannominata “Hip Strip” è ricca di negozi duty-free, gallerie commerciali, ristoranti e bar.

 

Negril 83 km a ovest di Montego Bay, è la località turistica più conosciuta dell’isola, famosa sin dagli anni ’70, ha vissuto un notevole sviluppo negli ultimi anni. Spiagge lunghissime, talvolta affollate, animata vita notturna, indimenticabili tramonti.

 

Kingston è la capitale e centro culturale e commerciale dell’isola. Poco frequentata dai turisti a causa della cattiva reputazione, purtroppo in parte meritata.

Il luogo più visitato è il Bob Marley Museum, allestito presso la casa del re del Reggae dove si possono vedere la camera del cantante, la sua chitarra e l'albero sotto il quale Marley fumava la ganja e suonava.

Interessante anche la National Gallery, che espone opere giamaicane dagli anni '20 del XX secolo a oggi.

 

Ocho Rios, circa 100 km a est di Montego Bay, si trova in un'ampia conca circondata da lussureggianti colline e si affaccia su una baia protetta. La cittadina è piuttosto animata per i numerosi passeggeri che sbarcano dalle grandi navi da crociera, ma la zona offre anche spiagge tranquille e poco frequentate.

A breve distanza, nell’entroterra, si trovano le “Dunn's River Falls” l’attrazione naturale più fotografata della Giamaica.

 

La cucina locale è una fusione di molte tradizioni etniche spagnole, africane, mediorientali, cinesi e inglesi. I piatti principali comprendono in genere carne di capra o di maiale servita con riso e fagioli. Anche il pesce è molto diffuso (spesso è messo in salamoia e fritto con peperoni e cipolle). Il piatto più popolare della Giamaica è il “jerk”, un termine che indica il processo di cottura della carne marinata, fatta poi arrostire lentamente sopra un fuoco di legno di pimento, che dà alla carne il suo particolare aroma.

Come molte isole caraibiche con un passato legato alle piantagioni di zucchero, la Giamaica produce ottimi rum, ma rinomato è anche il caffè delle Blue Mountains, particolarmente aromatico.

Il calendario giamaicano è fitto di manifestazioni musicali, artistiche, culturali e sportive. Il Reggae Sunsplash di Ocho Rios e il Reggae Sumfest di Montego Bay sono i festival musicali più scatenati dell'isola e si svolgono in spiaggia tra luglio e agosto.

 

 

 

 

Strutture

Vedi tutte le strutture

Offerte

Giamaica
da 1 Febbraio 2017 a 31 Ottobre 2017
da 1390
Sposarsi in Giamaica
45

Tour Quality Group

Questa destinazione è abbinabile ad un tour Quality Group, scegli tra le nostre proposte:

Quando andare

Il periodo migliore per un viaggio in Giamaica è nei mesi più secchi che vanno da dicembre ad aprile. Da luglio ad ottobre aumenta

sensibilmente l’umidità’ ed il rischio di piogge violente e talvolta uragani.

Consigli di viaggio

La Giamaica è un incredibile mix di culture, etnie ed usanze che si riflettono nella cucina, nella musica, nelle feste popolari e che rendono quest’isola unica e tutta da scoprire.

Strutture

Info & documenti

Clima

Clima tropicale, secco da novembre ad aprile e più piovoso tra giugno ed ottobre con temperature che oscillano tra

i 27 e i 32 °C durante tutto l’anno.

Documenti, visti e vaccinazioni

Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi; biglietto di ritorno. Non sono richiesti visti né vaccinazioni.

Tasse aeroportuali

All’uscita dalla Giamaica sono richiesti circa Usd 22,00 per persona, da saldare in contanti e soggetti a variazioni senza preavviso.

Valuta

La valuta locale è il Dollaro Giamaicano (JAD), ma i dollari americani sono comunemente accettati.

Negli alberghi sono accettate le principali carte di credito, richieste a garanzia di eventuali extra.

Fuso orario

6 ore in meno rispetto all’Italia quando da noi vige l’ora solare, meno 7 ore quando vige l’ora legale.

Lingua    La lingua ufficiale è l’inglese.

Corrente elettrica    110 volt, prese di tipo americano a lamelle piatte.

Prefisso internazionale     001 876