Reunion

  • Presentazione
  • Quando andare
  • Consigli di viaggio
  • Strutture
  • Info & documenti
L’isola dei vulcani, dei profumi e di colori

Situata a metà strada tra il Madagascar e l’isola di Mauritius, Réunion è una delle isole più pittoresche dell’Oceano Indiano con un forte spirito creolo nonostante sia un territorio d’oltremare francese.

Il turismo si è sviluppato soprattutto attraverso all’ecoturismo anche se bisogna riconoscere che l’isola, al di fuori della Francia, è ancora poco conosciuta e ancora meno conosciute le sue bellezze ed unicità naturalistiche. Il Parco Nazionale, che copre quasi la metà del territorio sotto la protezione dall’UNESCO, è il cuore dell’isola con affascinanti paesaggi naturali attorno al picco più alto, il Piton des Neiges che raggiunge i 3.069 metri. Un vero paradiso per gli amanti della natura e del trekking, con canyon, paesaggi lunari e paesi creoli alpini, oltre ad una ricca foresta tropicale che degrada dolcemente fino a lambire le rive del mare, per un territorio di complessivi 2.500 km2.

Sicuramente non è una destinazione per chi cerca turismo di massa ma per chi è alla ricerca di qualcosa di veramente differente e di un paesaggio sorprendente.

La capitale dell’isola è St.Denis, sulla punta nord dell’isola, un miscuglio di antico e moderno con alcune case coloniali costruite dai mercanti della Compagnie delle Indie. L’atmosfera qui ricorda più la Francia che non un’isola dell’Oceano Indiano ma la luce, i colori e i forti profumi fanno ricordare che ci troviamo ai Tropici.  La popolazione è un mix delle razze approdate nel corso dei secoli in questa terra che convive pacificamente e che fa trovare sull’isola monumenti dedicati a disparate religioni: dai templi indiani Tamil, alle cattedrali cristiane come la chiesa di Notre Dame des Laves o la chiesa di St. Anne, dove il Papa si è fermato.

La costa occidentale è la costa più turistica e dove si trovano le spiagge dell’isola, oltre alle località di mare più rinomate quali  St. Gilles, St. Leu e  St. Paul. Proprio questo tratto di costa che va da St. Paul e St. Leu viene chiamato la Costa Azzurra della Réunion, con belle spiagge, attività nautiche e buone sistemazioni alberghiere. La costa è davvero splendida e ideale per chi ama fare snorkeling:  tartarughe e pesci tropicali affollano le acque, mentre la barriera corallina circonda l’isola intera.

La costa orientale è il regno della coltivazione della canna da zucchero e della produzione della vaniglia Bourbon ritenuta la più buona al mondo per la sua fragranza. Percorrendo l’Anse des Cascades, cascate d’acqua dolce che si tuffano nel mare fra rocce di lava nera, e attraversando piccoli villaggi, foreste e colate di lava, si arriva nella parte più meridionale dell’isola  che ospita il villaggio di pescatori di St. Philippe.

Il cuore dell’isola è sicuramente la parte più sorprendente di Réunion, dove la natura offre un mondo davvero atipico per essere tropicale:  altipiani, montagne bellissime, vulcani e i Cirques, degli immensi anfiteatri naturali nati dall’erosione e dallo sprofondamento di alcune pareti dei vulcani. Un tempo venivano usati dagli schiavi fuggitivi per nascondersi, ora sono meta di tante escursioni, ricchi di piante, fiori e cascate.  

Tanti luoghi meravigliosi ed incontaminati immersi in un’isola dalle mille sfaccettature, tutta da scoprire.

Curiosità: nella località Cilaos si trova uno storico stabilimento termale con acque che sgorgano da alcune sorgenti termali ad una temperatura di minimo 30°, ricche di bicarbonato di sodio, con proprietà simili a quelle più rinomate di Vichy in Francia.  

 

Strutture

Réunion
Reunion
Valutazione Quality Group 45
Réunion
Reunion
Valutazione Quality Group 35
Vedi tutte le strutture

Tour Quality Group

Questa destinazione è abbinabile ad un tour Quality Group, scegli tra le nostre proposte:

Quando andare

Le stagioni sono esattamente opposte alle nostre.

La stagione calda ed umida, l’estate, va da novembre ad aprile con temperature minime notturne che raramente scendono sotto i 20°C e temperature diurne che possono  superare i 30°C durante le ore più calde della giornata, con una forte umidità anche durante la notte. Più fresche le temperature in montagna. Le piogge possono essere frequenti in questo periodo.

Tra gennaio e marzo l’isola può essere attraversata o lambita da formazioni cicloniche che possono portare un’intensa nuvolosità e precipitazioni a carattere temporalesco.

L’inverno locale da maggio ad ottobre fa registrare temperature notturne sui 15°C e  temperature diurne assai piacevoli intorno ai 24°C sulla costa mentre in montagna la temperatura scende dai 4°C ai 18°C.

La costa occidentale è protetta dalle montagne quindi ha un clima più secco mentre quella orientale è più umida.

Le stagioni migliori per visitare l’isola sono i mesi intermedi da aprile a luglio e da settembre a novembre, anche se il clima può essere sempre capriccioso e con un’infinità di micro climi creata dai vari rilievi.  

Consigli di viaggio

L’isola si raggiunge dall’Europa con voli diretti da Parigi oppure con voli della durata di ca. 40 minuti da Mauritius. Per i cittadini Europei che raggiungono direttamente Réunion è sufficiente essere in possesso della carta di identità,  essendo l’isola un territorio francese.

Per scoprire e vivere al meglio un viaggio a Réunion consigliamo il noleggio di un auto e un itinerario di almeno 4 notti a cui si può aggiungere un soggiorno mare nella località di Saint Gilles dove si trovano le più belle spiagge. Data la vicinanza con Mauritius si possono anche effettuare soggiorni combinati tra le due isole che sono collegate con voli giornalieri.

Gli appassionati di sport più o meno avventurosi possono trovare qui un’ampia scelta di attività, dalle immersioni a 40 metri sotto il mare ad arrampicate a più di 3.000 metri. Trekking, passeggiate a cavallo, escursioni in mountain bike o in 4x4, parapendio, delta-plano,  elicottero, surf, pesca sportiva.

Da non perdere la visita ad almeno uno dei tre Cirques di Réunion:  Salazie il più ampio e lussureggiante dei tre e anche il più richiesto dai tour in elicottero perché offre dall’alto una vista mozzafiato su gole e picchi;  Mafate, il più selvaggio, che si raggiunge solo con diverse ore di cammino o in elicottero; Cilaos, circondato da pareti di nuda roccia,  con l’omonima cittadina rinomata anche per le acque termali.

Sull’isola si trovano due vulcani. Il Piton de la Fournaise, che domina dall’alto dei suoi 2.632 mt. la costa sud-orientale, offre un paesaggio lunare che si raggiunge attraversando pascoli di mucche e villaggi dove gli abitanti di Réunion trascorrono periodi di villeggiatura. Il momento migliore per visitare il vulcano è il mattino quando la visibilità è perfetta perché nel pomeriggio le nubi ricoprono il cratere. Per raggiungere l’ultima caldera è necessario affidarsi ad una guida locale. E’ uno dei vulcani più attivi al mondo, con più eruzioni che si verificano ogni anno. Il Piton des Neiges, la cima più alta dell’isola con i suoi 3. 069 mt., è ormai spento da tempo. E’ possibile scalarlo su un lato della falesia solo con una guida esperta.

Solo la costa occidentale dell’isola dispone di spiagge, che possono essere di sabbia bianca come quella dell’Hermitage vicino a Saint Gilles oppure di sabbia nera proveniente dall’erosione di rocce vulcaniche come quella di Etang Salé. Per gli amanti del surf consigliamo la località Saint Leu, dove si formano delle bellissime onde. 

Sempre sulla costa ovest, la città di  Saint-Paul ospita ogni settimana, di uno dei mercati più belli dell’isola nei giorni di venerdì e sabato mattina. Sul  lungo mare tante bancarelle espongono la loro merce offrendo uno spettacolo coloratissimo. Si possono trovare di venditori di frutta e verdura, piccoli produttori di spezie e vaniglia oltre agli apicoltori. Non manca l’offerta di artigianato locale da  cesti, cappelli, in paglia, pareo e t-shirts colorate. 

 

Località

Tutte

Strutture

Info & documenti

Formalità d'ingresso a Réunion
I cittadini dell'Unione Europea non necessitano di alcun visto d'ingresso, è sufficiente la carta d'identità valida per l'espatrio. Se sono previsti scali in altri paesi  è necessario essere in possesso del passaporto in corso di validità.  

Vaccinazioni
Non è richiesta nessuna vaccinazione. Sull'isola l'assistenza sanitaria è di buon livello  con molti medici di livello europeo.  

Fuso orario
Tre ore avanti rispetto all'Italia quando vige l'ora solare, due quando entra in vigore l'ora solare.   

Valuta
La moneta è l'euro. Sono accettate tutte le principali carte di credito. 

Lingua
La lingua ufficiale è il francese. Si parla anche il "patois"  creolo-francese molto differente dal creolo parlato a Mauritius. 

Corrente elettrica
La corrente elettrica è di 220 Volt con prese di tipo europeo. 

Abbigliamento
Consigliamo un abbigliamento informale e sportivo con capi più pesanti per le escursioni in montagna e capi pratici per i soggiorni mare. Non dimenticare di mettere in valigia un pullover per la sera, occhiali da sole, creme solari,  e un repellente per le zanzare. Per chi ana fare snorkelling  maschera, boccaglio e pinne. 

Comunicazioni
La rete dell'isola è collegata a quella francese, vi sono differenti accordi di roaming con i principali gestori italiani.  

Shopping
Molti manufatti di artigianato locale quali oggetti intrecciate in paglia, vimini, bambù oppure in legno scolpito e pietra vulcanica. Réunion è anche il regno delle spezie, tra cui la vaniglia, che viene considerata la più buona al mondo, essenze di geranio, di garofano e di vetyver. Tutto l'artigianto si trova al Grand e Petit Marché di St. Denis e nei vari mercatini sparsi in altre località dell'isola, dove si può comprare a prezzi interessanti. 

Mezzi di trasporto
Numerosi taxi con tariffe medio alte. Gli autobus chiamati Car Jaune per il tipico colore giallo assciurano vari collegamenti tra le località dell'isola, ma per chi desidera muoversi in completa autonomia  è cosnigliabile il noleggio di un automobile. Vi sono numerose società di noleggio internazionale con un buon parco macchine, anche 4x4.